Sfregi e` un libro diviso in due parti dalla bella copertina che sovrappone i tagli di Burri all'eleganza deformata di Schiele. La prima parte contiene un romanzo breve (o un racconto lungo) dal titolo Sfregi, di un'ottantina di pagine e diviso in quattro sezioni (Uova d'angeli, Preghiere, Rammendi, Cicatrici) che occupa piu` della meta` dell'intero libro. La seconda parte, invece, raccoglie dei racconti (in tutto undici e alcuni molto belli come Il tremolio e La Terra Promessa) scritti prima del romanzo che da` il titolo al libro.
I contenuti delle due parti sono vicini, eppure lo stile e` assai diverso. Nel romanzo breve Rafael Courtoisie, geniale scrittore uruguayano (ma anche critico nonche` ottimo poeta) e` secco e asciutto, tagliente e scontroso. I racconti, al contrario, hanno un passo diverso, piu` regolare e disteso.

In Sfregi si narra la storia disperata del giovane Ra¨l che ama i coltelli e detesta il mondo che gli sta intorno. Taglia e sfregia cio` che incontra, come se cercasse il nocciolo o la sostanza delle cose, e insieme della vita. Una prosa lucida, essenziale, molto poetica eppure dura, disarticolata, corrosiva:
"Ero fuori. Disarmato. Avevo freddo. Il supermercato era un caos. Da lontano, sirene isteriche. Le sirene si avvicinano con la velocitÓ di un pensiero.
Arriva la polizia. Arriva il Gruppo Speciale Operativo. Imbruniva sul supermercato.
Arrivano gli eroi."


Sfregi e` uscito nel 1999 (con il titolo Tajos), e in Italia lo pubblica la casa editrice Avagliano in ottima traduzione (di Lucio Sessa) e a mio avviso e` un libro importante, non solo per lo stile lavoratissimo e moderno, non privo di spunti umoristici, ma per la critica esistenziale e sociale che lo sorregge, e in un certo senso lo alimenta.


Rafael Courtoisie, Sfregi (Tajos, 1999)
trad. di Lucio Sessa
2004, Avagliano - Il miglio d'oro, pp. 168, euro 12,50


Nota biografica
Rafael Courtoisie e` nato a Montevideo, dove vive e lavora, nel 1958. Scrittore in versi e in prosa ha pubblicato numerose raccolte di racconti e di poesie, e due romanzi di cui uno, Vite di cani, pubblicato qualche anno fa in Italia.


Roma, 27 maggio 2004


[ Home ] [ Recensioni ] [ Top ]