Angelo Morino e` uno scrittore che ha gia` pubblicato parecchi libri: l'esordio risale al 1984 con La donna marina. Vive a Torino, dove e` docente di Letteratura Ispanoamericana e traduce instancabilmente romanzi da diverse lingue (spagnolo, portoghese, francese e catalano).

In viaggio con Junior (2002, Sellerio) e` un libro assai coinvolgente e scritto molto bene: questa e` la prima cosa che subito colpisce, ma certo non la sola. Il linguaggio e` fluido, mobile e ricco.
Un raffinato diario diviso in due parti (New York settembre 1999, Matera dicembre 1999 - gennaio 2000) che si fa romanzo e narra la storia d'amore tra un professore e un ragazzo ammalato (Junior).
Nel libro si parla e si riflette sui libri ("La letteratura che preferisco e` quella in cui circolano scarti, grumi di materie poco nobili, poco depurate") e si viaggia molto: nei meandri dell'anima umana ma anche a New York, in Sardegna, a Matera con i suoi sassi che sembrano buchi nel cuore (e nella storia) dell'uomo.
C'e` dentro nostalgia eppure consapevolezza che la vita intensa, i sentimenti che contano devono passare anche attraverso momenti duri, che non tutto e` facile, se si vuole vivere l'amore fino in fondo.

Nella breve sezione finale Post scriptum l'autore spiega cosi` la genesi di questo libro:
"Nei giorni indicati fra le pagine di questo libro, sono davvero stato prima a New York e poi a Matera. Del pari, in entrambe le citta` ho davvero registrato come in un diario pezzi di quanto mi vedevo accadere intorno. Con una differenza fra l'uno e l'altro luogo: a New York lo scrivere mi ha colto di sorpresa, a Matera e` stato in obbedienza a un progetto che a poco a poco stava definendosi. Comunque sia, solo in un secondo tempo -a qualche mese di distanza, rileggendo gli appunti presi- ho visto che tutto girava intorno a una storia lì rimasta evitata. Allora ho deciso di fare ritorno su quello che avevo scritto, per affacciarmi sulle sue lacune e per contornarle. E` stato in questo modo che sono riuscito a recuperare la storia di Junior e quella di me senza di lui, a New York, e con lui, a Matera. Ma, mentre davo forma a Junior e ne introducevo il nome fra i miei appunti, ha cominciato a fare la sua comparsa anche una serie di personaggi sloggiati da altrove. Un altrove fatto, questa volta, di parole e di immagini, anziché di memoria personale."

In viaggio con Junior e` un romanzo molto intenso, levigato, proustiano: una discesa negli inferi fatta con sapienza e discrezione. Quasi in punta di piedi, come mordendosi le labbra.


Angelo Morino, In viaggio con Junior
2002, Sellerio - La memoria n.549, pagg. 215, euro 8,00


Roma, 2 febbraio 2004


[ Home ] [ Recensioni ] [ Top ]