L'editore Fanucci, nella stessa collana che ospita il bel libro di Jim Nisbet Prima di un urlo, ha pubblicato il primo, e finora unico, romanzo di Noah Hawley, La congiura dei lunghi (l'edizione originale del '98).

La storia ha per protagonista Linus Owen, che insegna teoria della cospirazione in un'universita` della California. Hawley costruisce una buona storia tesa ad esplorare i confini della paranoia, dove ogni gesto anche il piu` banale puo` cadere sotto l'ombra di un complotto. E ogni spiegazione puo` essere a sua volta parte di un disegno piu` vasto.
Hawley trasforma un discreto thriller in un buon romanzo grazie ad una scrittura molto personale: il modo di introdurre i personaggi, il ritmo della narrazione sono elementi fondamentali di un racconto che scava in zone sensibili ed esposte della realta` per trasportarla sulla carta, tagliata e incisa con le parole.

Hawley ammira molto DeLillo e i debiti verso quello che e` uno dei maggiori scrittori contemporanei sono evidenti. Non e` al livello del suo maestro, ma e` bravo e la lettura del suo romanzo davvero piacevole.


Noah Hawley, La congiura dei lunghi
2002, Fanucci, 2002, pp. 327, 14,40 Eur


Marzo 2002


[ Home ] [ Recensioni ] [ Top ]