Michael Connelly non sbaglia un colpo.

Ancora una volta l'autore americano ci regala un altro credibile ed appassionante poliziesco con protagonista l'indiscusso Harry Bosch.
Dopo il problematico caso di Echo Park e il definitivo allontanamento dalla sua ex, Rachel Walling, Bosch si ritrova alla squadra speciale omicidi, dopo aver lavorato per qualche tempo alla "casi irrisolti".
The Overlook (il belvedere), tradotto in Italia come "La citta' Buia", del quale avevamo gia' letto un'anticipazione alla fine di "Echo Park", inizia proprio sullo spiazzo panoramico in cima a Mulholland Drive dove e' stato assassinato il dottor Kent e dove Bosch si ritrova faccia a faccia con l'agente speciale Walling spedita sul posto dall'Unita' Informazioni Tattiche dell' FBI.

A breve, quello che avrebbe dovuto risultare un "semplice" caso di omicidio, riserva invece un inquietante retroscena dal sapore terroristico legato al furto di una certa quantita' di Cesio altamente radioattivo, usato per terapie oncologiche all'interno di una clinica a cui solo in pochissimi possono accedere, tra cui la vittima.
Da questo punto in poi Harry Bosch, affiancato da un nuovo, giovane e inesperto partner, dovra' lottare e farsi largo tra FBI e Dipartimento di Sicurezza Nazionale, per cercare l'assassino del dottor Kent, in un caso di omicidio messo subito in secondo piano di fronte all'urgenza di ritrovare il materiale radioattivo trafugato e bloccare eventuali attentati terroristici imminenti.
Ancora una volta la testardaggine e l'intuito dell'esperto poliziotto avranno la meglio sulla cieca efficienza della macchina federale, aprendo la strada ad un finale pirotecnico ed inaspettato, coinvolgendo emotivamente l'affezionato lettore in un susseguirsi di colpi di scena degni dei migliori thriller.
Come sempre Connelly e' un maestro nel dosare con equilibrio trama e caratterizzazione dei personaggi in una storia mai banale e scontata, scritta anche questa volta seguendo e assecondando il ritmo sincopato di una citta' che non dorme mai, buia e paradossale nella sua anima perversa, ma anche spettacolare, specialmente se osservata dal Belvedere di Mulholland Drive: una Los Angeles talmente immensa e spettacolare da mozzare il fiato.
Romanzo consigliatissimo, sia ai fan di Harry Bosch, sia a chi vuole entrare nel cuore e nella mente del miglior detective di L.A.


Michael Connelly, La cittą buia (The Overlook) (ed. or. 2007)
pp. 233, 19,50 euro, Piemme, 2009.

Dicembre 2009


[ Home ] [ Recensioni ] [ Top ]