Recuperare le foto cancellate: adesso si può

La primavera è ormai alle porte e con lei si scatena anche la voglia di fare fotografie, con i cellulari e gli smartphone e con le fotocamere digitali, che offrono prestazioni decisamente superiori per la risoluzione che offrono e il sensore più potente rispetto a quelli di un dispositivo mobile. In ogni caso a volte capita che, per fretta o perchè il dispositivo è nuovo e non si conoscono a fondo tutte le sue funzioni, si cancellano delle fotografie che subito ci si rende conto avere erroneamente eliminato.

Ora è possibile recuperare le foto cancellate grazie ad un nuovo software, Digital Photo Recovery, che è in grado di riparare agli errori commessi.
Questo programma, non troppo pesante, pesa circa 1 MB, ha lo svantaggio di non essere gratuito. Però esiste una versione Demo utilizzabile per un tempo limitato che permette almeno di apprezzare le funzioni di cui dispone.

Se poi si vuole passare all’acquisto, si ha la possibilità di scegliere tra due versioni: una User Edition il cui costo per la singola licenza si aggira intorno ai 20 Euro, ed una versione Commercial Edition che invece ha un costo per singola licenza di circa 75 Euro.

La cosa interessante di questo software è che riesce a recuperare i dati da una moltitudine di supporti. Si va dalla Flash Card alla Compact Flash, dalle Stick microDrive alle Pc card, dalle Secur Digital ai dischetti, Hard disk, dischi ZIP e chi più ne ha più ne metta.

Inoltre supporta una grande varietà di formati grafici: JPG, GIF, JPEG, TIFF, PNG, BMP e anche di formati video come il MOV, WAV, MIDI e MOV, QuickTime, oltre a formati proprietari come il Canon CRW, DCR Kodak o i formati proprietari di Nikon, Fuji e Minolta.

Assolutamente completo e facile da utilizzare, considerando che anche la versione User Edition a pagamento ha comunque un costo molto accessibile.